PROGETTO

Il progetto nasce nel 2008 dalle riflessioni e confronti di alcuni operatori (Barbara Rossi, Paolo Pizzuto, Antonella Conte), raccogliendo e valorizzando esperienze di lettura e scrittura creativa già attive nel carcere di Milano Opera.
Si attiva così una proficua collaborazione col laboratorio di scrittura creativa, diretto da Silvana Ceruti da 15 anni, per promuovere il piacere e la consuetudine di leggere e scrivere.
Oggi al 3° anno di attività, abbiamo rinnovato la nostra convinzione che la lettura e la scrittura possano essere occasione di crescita, e in particolare:
– offrono maggior consapevolezza di sè nella relazione coi personaggi del libro e coi compagni di lettura,
– arricchiscono gli argomenti di discussione su temi costruttivi, lontani dalla devianza,
– aiutano a trovare le parole per esprimere meglio sentimenti che altrimenti potrebbero sfociare in azioni anche aggressive,
– favoriscono lo sviluppo del pensiero creativo, nelle sue più ampie accezioni (valutazione di percorsi impensati, utilizzo di linguaggi nuovi di comunicazione, allargamento di orizzonti)
– migliorano le relazioni interpersonali riducendo la conflittualità, permettendo una conoscenza migliore di sè, un’espressione più efficace dei propri pensieri e una conoscenza più profonda dell’altro nell’ascolto reciproco

 

Annunci

One thought on “PROGETTO

  1. federica ha detto:

    volevo contattarvi per farvi delle domande inerenti la mia tesi, sulla lettura in carcere.. vi lascio i contatti spero possiate darmi una mano con il vostro apporto

I commenti sono chiusi.