“PERPLESSI DENTRO, TRA LE ONDE DELLA VITA”

Lunedì 28 Maggio 2012, ore 9.00
Milano Carcere Opera
“Io e Dio.”

Vito Mancuso, teologo, incontra il gruppo di lettura libera, “progetto leggere libera-mente”, sui temi del libro: Io e Dio.

Lunedì 28 Maggio 2012, ore 13.00
Teatro del carcere di Milano-Opera

Incontro sul tema: “Perplessi dentro, tra le onde della vita”.

Il programma prevede proiezione del film: “Cesare deve morire”, a cui seguirà discussione con Vito e i ragazzi dei laboratori di lettura.

All’incontro parteciperanno le persone detenute che ne faranno richiesta. 50 posti sono messi a disposizione delle persone esterne che volessero partecipare, previa autorizzazione del carcere (è necessario inviare entro il 22.5 copia di un documento di identità all’indirizzo: barbross@libero.it)

Aldo, Giovanni e Giacomo presentano il loro film

Lunedi 20 dicembre:

Aldo Giovanni e Giacomo presentano il loro film, appena uscito nelle sale cinematografiche, “La banda dei babbi natali”.
Una promessa mantenuta.
E’ stato un grande successo! Tante le risate e gli applausi nel ringraziare il trio.
I detenuti li hanno ringraziati, con una grande commozione!

Un caro saluto e un augurio di buone feste!
Barbara Rossi

31 marzo 2010 – prima conferenza sul tema LETTURA E AMORE

In data 31 marzo 2010, con la prima conferenza sul tema LETTURA E AMORE,
viene inaugurata ufficialmente la seconda stagione di Leggere Libera-mente.
Il libro torna ad essere attore-protagonista sul
palcoscenico del Teatro dell’Istituto di Milano-Opera,
contesto ideale perché si attui il confronto tra detenuti, operatori e ospiti.

Per l’occasione sono infatti invitati tutti coloro che a vario titolo hanno interesse a scoprire
le potenzialità della lettura, come occasione di crescita personale e di confronto interattivo.
Tra i testimonial della capacità espressiva del libro, creatura di versi, rime, parole,
sentimenti, emozioni, ci saranno: Lella Costa, Umberto Pelizzari, i Mercanti di Liquore,
Aldo Giovanni e Giacomo.

A tutti gli invitati (detenuti, operatori, ospiti) sarà chiesto di testimoniare l’importanza e il
potere della scrittura e della lettura, per divenire ambasciatori di punti di vista peculiari ed
innovativi, al fine di aprire nuove prospettive in un ambiente ristretto come il carcere.
Il teatro farà da sfondo al piacere di viaggiare nella fantasia, nell’avventura, nell’amore; il
libro ci guiderà nella rivisitazione delle stanze della memoria, offrirà spunti per i prossimi
progetti, per costruire pensieri alternativi, cercando di creare il giusto equilibrio tra ragione
e sentimento.
Le due città, interna ed esterna al carcere, si incontreranno quindi per favorire quel processo
di reinserimento sociale che è alla base di una società civile che crede nella rieducazione.
Gli incontri si articoleranno in 6 conferenze:
1. Lettura e amore – 31 marzo 2010, ore 14.00, con la partecipazione di Lella Costa
Si parlerà di lettura e amore per gli ideali, per la religione, per il mare, il deserto, la terra,
moglie, i figli…..
2. Leggere l’avventura – 21 aprile 2010, con la partecipazione di Umberto Pelizzari e
Cristina Freghieri. L’analogia tra l’immersione subacquea e il mondo ristretto verrà
nuovamente affrontata grazie a due grandi esploratori
3. Leggere la strada – Quando la strada è lunga i duri fanno strada? – La maratona
come metafora – Spettacolo teatrale (19 maggio). L’attività sportiva viene pensata
come cura di sé e del proprio corpo, sia come resilienza, ovvero la capacità di
affrontare le difficoltà che si incontrano nel raggiungere un obiettivo
4. Leggere per fare musica – ospiti i Mercanti di liquore. (prima metà giugno ). Parole
che diventano musica, quale ambasciatore di emozioni
5. lettura e umorismo – con la partecipazione di Aldo Giovanni e Giacomo, previsto
per settembre
6. Leggere ai bambini – con la partecipazione della compagnia della Ruspa, con lo
spettacolo: “L’occhio del lupo”, tratto dall’omonimo romanzo di Pennac, in
programma per ottobre
Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 14.00 e si terranno nel teatro dell’Istituto di
Milano-Opera. Si raccomanda di giungere almeno mezz’ora prima.
L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.
Entro venerdì 26/03/2010 ore 13.00 occorre inviare i propri dati anagrafici
(NOME/COGNOME, DATA/LUOGO DI NASCITA, RESIDENZA, N. CARTA
IDENTITA’ o di un altro documento valido), all’indirizzo cr.opera@giustizia.it
Alla cortese attenzione dell’assistente Di Molfetta